Il modellismo statico come iniziare?

Il modellismo statico come iniziare

Il modellismo statico come iniziare? Informazioni e qualche utile consiglio.

Dobbiamo smetterla di considerare il modellismo un hobby per pochi, noioso, scarsamente dinamico, per nulla avvincente. A parte il fatto che il modellismo è più di un hobby o un passatempo, spesso è un vero e proprio impegno: intraprendere la costruzione di qualcosa, solitamente in miniatura, se fatta con criterio e passione, diventa un’avventura.

Il modellismo statico comporta impegno, pazienza, riflessione, metodo, tutte cose che non troviamo dietro l’angolo.

Certo, c’è pure chi non è portato per questa passione, tuttavia coloro che si cimentano, anche quotidianamente, nell’arte del modellismo, in realtà sono molti di più di quello che si pensa. Prova ne sia che ultimamente le ricerche in rete riguardanti questa passione sono tantissime. E, sempre in rete, possiamo trovare kit di modellismo a iosa, quanti ne vogliamo e per tutti i gusti.

Non solo, sembrerà strano, ma esistono e resistono ancora negozi che si occupano di modellismo, specialmente nei centri storici delle grandi città; segno che sta di nuovo montando la mania del modellismo. Accanto a hobby di ogni genere, troviamo proprio quello dei modelli, così come ci avevano insegnato i nostri padri e i nostri nonni, magari su basi diverse e con soggetti diversi da creare, ma pur sempre con la voglia di creare qualcosa, riprodurlo su scala minore, ma, se possibile, con la stessa puntigliosa voglia di far bene che si trova nella creazione originale.

Non vorremmo esagerare, tuttavia questa del modellismo può essere assimilata a un’arte; forse alla fin fine non verrà fuori un’opera del Bernini, ma molto spesso certamente qualcosa di più di un’opera di artigianato. Orbene, in realtà abbiamo diversi tipi di modellismo cui riferirci, ma sostanzialmente le due grandi categorie sono quelle del modellismo statico e del modellismo dinamico.

Il modellismo statico come iniziare

il modellismo statico come inziare

Ovviamente il modellismo dinamico è quello che riguarda fondamentalmente oggetti che si muovono. Stiamo parlando di macchine, veicoli, aeromobili, natanti, motociclette e chi più ne ha più ne metta. In questa categoria, tra l’altro, ultimamente sta spopolando la passione per i droni. Ne troviamo per tutti i gusti e per tutte le tasche; droni da assemblare, ma soprattutto droni da comprare così come sono.

C’è addirittura chi, nell’ambito di un settore molto particolare, colleziona droni e va in cerca di quelli sempre più perfezionati, efficienti, e soprattutto multifunzione e in grado di volare per più tempo possibile. Poi c’è il cosiddetto modellismo statico, quello dei pezzi inerti, un passatempo che senza dubbio serve a sviluppare la propria creatività, e questo ragionamento è valido non soltanto per bambini o ragazzini. Nel modellismo statico, oltre alla costruzione o creazione di pezzi, c’è anche l’aspetto più propriamente collezionistico.

C’è chi cerca continuamente pezzi nuovi per la propria collezione, magari rari, e lo fa soprattutto quando si muove spostandosi da un luogo all’altro, cercando negozi particolari o partecipando a fiere, mercatini, esposizioni, molto frequenti nel nostro Paese pressoché in ogni luogo. Per il modellismo statico, come iniziare?

Se desideriamo costruire i nostri modelli, dobbiamo essere consapevoli che un minimo di formazione di base ci vuole, specialmente se l’arte del costruire non ci è stata tramandata da un genitore o da un parente. Cominciamo con lo scegliere il tipo dei modelli che vogliamo costruire, magari navi o aerei, e frequentiamo dei corsi almeno per l’infarinatura di base. Non è difficile trovarne.

In alternativa possiamo cercare un buon libro sul modellismo e l’arte di costruire (ce ne sono molti); oppure, ancora, possiamo cercare in rete notizie, articoli, saggi e anche video. Anche qui la ricerca è tutt’altro che difficile. Se invece ci indirizziamo sul collezionismo statico puro, dobbiamo armarci di santa pazienza e soprattutto muoverci, come accennavamo prima. Più ci muoviamo visitando altre città, altri paesi, altri luoghi, e più avremo la possibilità di trovare cose nuove e interessanti. Le sorprese sono la cosa più bella: un bel pezzo da collezione, magari per una spesa modica. E torniamo a casa soddisfatti.

Possono interessarti